GIORNATA INFIAMMAZIONE  Evento

11.01.2022

SABATO 12 FEBBRAIO 2022

GIORNATA DEDICATA ALL'INFIAMMAZIONE - SABATO 12 FEBBRAIO

PROGRAMMA OPERATORI

Ore 10:00 - 13:00 - Incontro con Carla Ferreri - Primo Ricercatore CNR, Bologna - esperta in lipidomica

Tematiche trattate:

  • Cosa è l'infiammazione: perché si deve raggiungere la membrana cellulare
  • Meccanismi molecolari di ricambio della membrana cellulare nel riequilibrio dei segnali pro- ed anti-infiammatori
  • Esempi di stati infiammatori in prevenzione e patologia

PROGRAMMA PER LA CITTADINANZA

Ore 15:30-16:30 - Incontro con Carla Ferreri - Primo Ricercatore CNR, Bologna - esperta in lipidomica

Conosciamo l'infiammazione: come si manifesta, come si crea una strategia antinfiammatoria e come si risolve con piccoli gesti nella quotidianità.

SI PARLERÀ DI: 

Carla Ferreri, primo ricercatore CNR (Bologna) parlerà dello stato infiammatorio, condizione che spesso compare nella nostra vita, e di quali sono i semplici gesti quotidiani che possono aiutare. Si parlerà di questa condizione così frequentemente parte della nostra vita:

  • sensazioni dolorose alla testa o ai muscoli
  • stress e stanchezza anche appena alzati
  • facilità ad ammalarsi
  • problematiche intestinali
  • provlematiche digestive
  • problematiche allergiche
  • problematiche dermatologiche
  • stati di depressione
  • ansia
  • difficoltà a concentrarsi e a reagire positivamente...

tutti segni che lo stato infiammatorio si sta impossessando delle nostre cellule, della nostra stessa vita!

I segnali che riceviamo devono portarci a reagire in tempo, per risolvere e non fare progredire questi sintomi, instaurando poi una vera e propria malattia!

Ma anche nelle malattie, dove l'infiammazione è sempre associata, si può gestire questo ospite indesiderato: maggiore è l'infiammazione più profonda sarà la degenerazione dei tessuti e organi coinvolti, e minori saranno le capacità di difesa e di reazione positiva per debellare la condizione patologica.

Ciò vale:

  • nelle malattie metaboliche,
  • nelle malattie neurologiche,
  • nelle malattie immunitarie,
  • nelle malattie tumorali

Meglio prevenire anche nelle malattie!

E' importante distinguere l'infiammazione, come stato legato a patologia oppure maggiormente collegato ad uno squilibrio, che può essere creata nell'organismo da un insieme di fattori "esterni" come condizioni di stress psico-fisico, alimentazione e stile di vita non equilibrati, anche a causa di età, cambi ormonali e indebolimento di difese.

GRAZIE ALLA CONOSCENZA SCIENTIFICA - TUTTA SVILUPPATA IN ITALIA - SI PUO' EVIDENZIARE L'INFIAMMAZIONE COME SQUILIBRIO MOLECOLARE; SIA PER FARE PREVENZIONE IN UNO STATO DI BENESSERE SIA PER MIGLIORARE LE CONDIZIONI DI VITA IN MALATTIA.

IL PROFILO DEL SOGGETTO SI ESAMINA CON ANALISI LIPIDOMICA FAT PROFILE IN MODO PERSONALIZZATO MEDIANTE UN PICCOLO PRELIEVO DI SANGUE.

Con la guida di professionisti esperti, se viene trovato lo stato infiammatorio, si attuerà un percorso di 4 mesi, per far rientrare il profilo nelle condizioni normali, che prevede:

  • un piano di integrazione,
  • un regime nutrizionale
  • una serie di trattamenti di medicina integrata,

tutti scelti in modo personalizzato al profilo, con l'obiettivo di raggiungere la cellula e modificare in modo profondo l'assetto molecolare che ha dato luogo allo squilibrio.