Ossigeno Ozono Terapia

Oggi l'ozonoterapia è una modalità di cura medica riconosciuta nella maggioranza della nazioni del mondo

DI CHE COSA SI TRATTA

L'ozono è un gas che esiste in natura. Le azioni sul fisico sono innumerevoli, tra le principali spiccano:

  • l'azione antibiotica: non esiste batterio che possa resistere ad una corretta dose di ozono;
  • l'azione antivirale ed antimicotica;
  • l'azione immunomodulante: riequilibria il sistema immunitario, intervenendo contro le immunodeficienze e contro le risposte in eccesso, come nel caso delle allergie;

  • l'azione antidolorifica, antinfiammatoria e miorilassante;
  • la capacità di migliorare la circolazione sanguigna;
  • l'azione lipolitica: molto efficace contro cellulite, adiposità localizzate, lipomi.

PATOLOGIE TRATTATE

Per le suddette ragioni, le patologie che posso essere trattate con l'ozono terapia sono innumerevoli. Le principali problematiche attualmente trattate con questa terapia sono:

  • Processi infiammatori Cronici
  • Dolore Cronico
  • Cefalee vascolari e tensive
  • Sindrome da Affaticamento Cronico
  • Ernia - Dolore lombare e cervicale
  • Reumatismo articolare - Gonartrosi - Coxartrosi
  • Insufficienza venosa - Ulcera diabetica - Ulcera post flebica
  • Coliti - Colon irritabile - Dismetabolismi - Ulcera gastrica - Helicobacter Pilori - Stipsi
  • Fibromialgia - SLA - Parkinson
  • Asma - Rinite Allergica
  • Cellulite
  • Infezioni batteriche
  • Infezioni virali
  • Infezioni fungine
  • Arteriosclerosi - Epatopatie - Morbo di Crohn
  • Osteoporosi - Artrite reumatoide

METODI DI SOMMINISTRAZIONE

L'ozono può essere somministrato in varie modalità. Il medico di benatural sceglie, in base ai protocolli della SIOOT (Società Italiana Ossigeno_Ozono Terapia), la via di somministrazione e la concentrazione di gas più appropriata caso per caso.

Le possibili tecniche sono:

Grande autoemoinfusione (GAE): si prelevano 150 cc di sangue, si ozonizzano e si reiniettano in una vena del braccio

Piccola autoemoinfusione: si prelevano pochi cc. di sangue dal paziente, si arricchiscono con la miscela gassosa di ossigeno e ozono e si re-iniettano intramuscolo

Iniezioni sottocutanee, intramuscolari ed intrarticolari

Insufflazioni rettali, anali, vaginali, uterine e uretrali: la miscela di ossigeno e ozono viene introdotta nelle rispettive zone attraverso dei piccoli cateteri.

Via topica: la zona interessata viene avvolta in un sacchetto isolante di materiale plastico in cui viene fatto affluire l'ozono.

Idropinica: il paziente beve regolarmente acqua ozonizzata e il suo organismo può così godere dei benefici globali dell'ozono.

Contattaci

Per avere maggiori informazioni o prenotare una visita compila il modulo sottostante avremo cura di ricontattarla al più presto!